Giochi da tavolo e di società Classici e a Tema per adulti e bambini

I Giochi da tavolo e di Società Classici e a Tema per adulti e bambini, sono la nuova e riscoperta moda per tutte le età e per tutti i gusti.

In una realtà sempre più governata dalla televisione e dal web, dove social network, videogame e serie TV occupano la gran parte del tempo libero di adulti e bambini, i Giochi di Società Classici e a Tema non hanno perso il loro fascino e continuano ad essere la palestra per mantenere una mente giovane e attiva, ma sopratutto per socializzare e rinnovare l’interazione umana e familiare.

I Giochi di Società o giochi da tavola classici  non passano mai di moda, Monopoly, Cluedo, Risiko sono dei must intramontabili ma ora, oltre alle versioni classiche si sono affiancate le versioni speciali a tema.

  

Tra i più gettonati troviamo il Cluedo di Harry Potter o il Cluedo Game Of Thrones, gli amanti di giochi un più complessi  e dei collezionisti non possono farsi scappare la versione di Risiko Trono di Spade o Risiko Signore degli Anelli.

Per il classico di tutti i tempi, il Monopoly, si possono trovare un’infinità di versioni a tema:

 

 

Leader nei giochi di società a tema è la Winning Moves, ma anche altre aziende come la Ravensburger, la Hasbro o l’Editrice Giochi, distribuita da Spin Master Italia hanno i loro cavalli di battaglia, il gioco da tavola Jumanji, ispirato all’omonimo libro e film, di cui abbiamo parlato in questo nostro articolo (clicca qui) è stato il più venduto nel Natale 2018 e si riconferma tra i più ricercati nel 2019.

 

Perchè i giochi di società non tramontano mai?

I Giochi di Società Classici e a Tema per adulti e bambini, oltre a poter essere considerati giochi da tavolo da collezione, o uno svago o un passatempo sopratutto durante le festività, hanno una loro più profonda importanza sociale e con effetti importanti sulla salute, sopratutto dei bambini.

“I giochi da tavolo, compresi quelli con le carte, ma con più di due giocatori, arricchiscono le reti neurali, ovvero i legami tra le cellule, e stimolano i neuroni a prendere contatti tra loro, accrescendo importanti “riserve” del cervello. Un recente studio, condotto al Max Planck Institute di Berlino, ha messo in evidenza come il gioco aumenta le capacità di pianificazione, memoria, attenzione e ragionamento” – ha spiegato l’esperto.

 

Il gioco, in tutte le sue forme, è un importante mental training. In poche parole, il gioco allena il cervello.

Lo ha affermato il professor Giuseppe Alfredo Iannoccari, presidente di Assomensana, che tiene molto alla ginnastica mentale, come riportato da un interessante articolo pubblicato su Greenme intitolato: I giochi di societa’ fanno bene al cervello

 

Vediamo quindi che altri giochi popolari longevi come il Labirinto Magico della Ravensburger nelle sue versioni Classica o a tema è tra i primi 5 giochi più venduti al mondo.

Ma ci sono giochi che oltre alla mente allenano anche il corpo o accrescono la manualità, come Twister o Jenga che permettono oltre all’interazione mentale e sociale, anche una componente fisica.

Ogni anno le aziende produttrici di Giochi di Società, oltre a proporre novità, usano rinnovare o immettere sul mercato dei giochi, dopo aver effettuato un restyling rendendoli più al passo con i tempi o creare ulteriori interattività con tablet o smartphone, allo scopo di coinvolgere anche quelle persone più sensibili all’uso della tecnologia e che non vedono di buon occhio i vecchi giochi da tavola.

Altri produttori invece scelgono di cavalcare l’onda dell’emozionalità o del vintage del giocattolo, proponendo al mercato del mondo ludico degli evergreen come il Cubo di Rubik,  i multiset di Giochi Riuniti oppure scacchiere per dama e scacchi di ogni genere.

I Giochi di Società hanno accompagnato l’infanzia di generazioni che oggi sono genitori o nonni, chi non ricorda che al fianco di ogni confezione appare l’intramontabile dicitura:  “età raccomandata da 3 a 99 anni“, ed è dovere morale mantenere viva la passione per i giochi da tavolo, nelle nuove generazioni.

 

Vuoi approfondire le tue conoscenze e vedere la nostra raccolta di giochi di società, clicca qui.

 

 

L’UOMO NON SMETTE DI GIOCARE PERCHE’ INVECCHIA,
MA INVECCHIA PERCHE’ SMETTE DI GIOCARE”

GEORGE BERNARD SHAW

 

Condividi ora
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •